Loading...

24.11.07

1985-86: CONSOLIDAMENTO, AVVICENDAMENTO nell'animazione e CANALIZZAZIONE dei ragazzi nella COMUNITA'

PRIMA FASE
Come abbiamo visto, i primi passaggi generazionali si sono già avvicendati. Col Naum-Esperienza Cristiana (diretto dal parroco) sono così stati accompagnati i veterani del Naum, da noi accolti quasi tutti nell'82, all'ingresso dei gruppi di animazione (con altre etichette), adatti all'età dei ragazzi: 5 di loro (ex-Naum) entrano così nel Caino e altri nostri 3 ragazzi entrano nell'Amos. Al termine dell'esperienza con noi, avevamo presentato loro entrambe le prospettive, lasciando libertà di scelta. Oltre al nostro gruppo Naum-EC del sabato, il parroco aveva affidato ad altri due gruppi di Esperienza Cristiana, che si riunivano parallelamente a noi (il martedì e il giovedì in orario preserale) - per altri neo-cresimati - senza etichetta (in realtà, gli animatori già provenienti dal Caino, accompagneranno lì anche i ragazzi). Al termine della scorsa stagione, tutti i tre gruppi di Esperienza Cristiana sono stati riuniti insieme per organizzare due campi di lavoro a Lusernetta- Bosco del Gallo, anche con gli animatori del gruppo di EC del martedì Mauro Martoglio e Stefania Salamon, e del giovedì Federico Contrucci e Antonello Cogotzi (n.d.r.).


Da quest'anno il Naum non si occupa più del gruppo EC: nella prima riunione di programmazione, col parroco e padre Viana, ci viene affidata l'animazione dei soli ragazzi delle scuole elementari e medie, esclusa la terza classe: i neo-cresimandi sarebbero confluiti nei gruppi di Esperienza Cristiana con altre gestioni.


Intanto il nostro nucleo di animazione si rafforza: al di là dell'impegno c'è una forte unione. saremo di nuovo in quattro a condurre il Naum, perché riprende, alla grande, Andrea. Si può dire che così parte un lavoro più comunitario: è il primo anno in cui gli incarichi sono ripartiti insieme (se necessario, con votazioni). Molte saranno le consultazioni tra gli animatori suddivisi in quattro consulte interne (facilmente attivabili anche solo per telefono!):


consulta organizzativa (Dario con Andrea);


consulta musicale (Roberto con Dario);


consulta liturgica (Andrea con Giovanna);


consulta attività ricreativa (Giovanna con Roberto).


Tutti per uno, tutti per il Naum... sarebbe il motto adatto a descrivere questo periodo se non ce ne fosse uno migliore, suggeritoci da un augurio pasquale di una famiglia vicina al nostro gruppo(vedi sotto, nei documenti del1984-85, nel giornalino Il Gruppo n.2, in prima pagina, negli auguri pasquali):


incontrarsi significa uscire da sé per andare verso gli altri.



Dario Coppola, ideatore del logo del gruppo, vorrebbe cambiarlo, ma secondo il principio "squadra che vince non si cambia" Andrea Accotto, Roberto Bertulli e Giovanna Chabert non sono d'accordo e gli propongono solo di modificarlo leggermente: lo sfondo sarà bianco per far risaltare con estrema chiarezza e contrasto il significato dai significanti; poi viene ingrandita la parola gruppo, riscritta con un carattere meno istituzionale; e, sotto il logo, Dario vuole aggiungere la frase d'augurio dei genitori, che tanto ci era piaciuta.


E' il nostro impegno, il nostro entusiasmo.


Questa frase accompagnerà il gruppo fino al termine della sua attività, cioè fino al 1990. Riveste un impegno,certamente morale, che indica la nostra vera finalità, contiene la filosofia del nostro gruppo. Si collega alla speculazione di grandi uomini di pensiero, come E. Levinas; ma non direttamente o consapevolmente viene mutuata da sistemi di pensiero preesistenti, viene piuttosto dalla semplicità dei nostri incontri e dall'entusiasmo nell'accorgerci - in modo nuovo - dell'esistenza degli altri e, prima ancora, dell'Altro.



















Il Naum si struttura così in 5 settori. Ossia 3 gruppi di animazione:


Naum3, per i ragazzini delle prime tre classi delle scuole elementari;


Naum2, per i ragazzi di IV e V elementare;


Naum1, per i ragazzi di I e II media.


E 2 gruppi adulti: Naum-Animatori e Naum-Genitori.


Preziosa è l'assistenza di Anna Rita Fresu e Franco Dimitri.


Il nostro gruppo Animatori partecipa inoltre agli incontri, alle preghiere, alle uscite per animatori parrocchiali; è rappresentato da Dario nella consulta parrocchiale e da Andrea in quella giovanile; il gruppo Genitori si ritrova periodicamente per le riunioni, per la cena e per un momento di preghiera.


Il gruppo Naum1, nel quale entrano molti degli ex-Naum2('84-85), fa nuove esperienze con noi: anzitutto, un ritiro spirituale, momenti di discussione con confronto; dopo anni di attesa, passati anche a guardare chi già ci andava dei ragazzi più grandi, ecco finalmente la prima serata in pizzeria insieme; molti di questi ragazzi, provenienti dalla ex-IV elementare('83-84), cambiano voce, lasciano perciò il coro del gruppo Naum ma continuano l'esperienza di prghiera, conversazione e divertimento con noi che li accompagneremo a partecipare, dopo anni di sofferta levata mattiniera domenicale, alla eucaristia parrocchiale del sabato sera presieduta dal parroco, con tutta la comunità riunita... Condivideranno così altri momenti di crescita col Naum.


Si arriva a Natale: numerose sono le prove di canto speciali, insieme all'altro coro di giovani che anima abitualmente la messa parrocchiale e a tutte le realtà musicali parrocchiali. Il Naum, per il secondo anno consecutivo, anima la messa della notte di Natale, formando con gli altri un unico e suggestivo grande coro: tutti i coristi del Naum1, 2 e 3 con Giovanna fra i soprani e Andrea fra i tenori, con due direttori Roberto Bertulli e Roberto Puato (n.d.r.), e almeno quattro strumentisti: Dario Coppola, all'organo e alla tastiera, Paolo Pastorino ed Enrico Boero alle chitarre e Riccardo Asselle alle percussioni (n.d.r.).


Inoltre: il Natale-Naum offre qualche giorno di festa, gioco e compagnia ai ragazzi rimasti a Torino; organizzata dai gruppi Amos e Naum in collaborazione la vendita delle torte, fatte in casa dalle famiglie, permette una lauta raccolta di fondi destinati ai terremotati del Messico; le prghiere (anche durante le gite, alla vigilia di Natale, con genitori e amici), la tombola insieme, la giornata bianca sulla neve organizzata con i gruppi del mini-Amos, l'assistenza umana e spirituale di p. Viana che favorisce la nostra aggregazione, nel dirigerci, nel presentarci e nel partecipare agli incontri coi genitori, nell'accompagnarci (animando con noi parte delle gite), nell'introdurre ogni nostra riunione con la riflessione sul brano evangelico domenicale, nel seguirci incoraggiandoci, nell'apprezzare il nostro stile per il servizio liturgico e... tutto quello che non riusciamo a sintetizzare non può che comparire tra le cose più importanti di questa cronaca.


Dopo Natale, Dario si accinge a lasciare definitivamente il gruppo, che ormai può proseguire con altra gestione. Il co-organizzatore, Andrea, e gli altri animatori - in un primo momento - faticano a capire... Dopo qualche animata discussione, l'accettazione è serena. Dopo un mese di riposo, Dario passa ad animare, nel gruppo Caino, quei ragazzi degli ex-gruppi di Esperienza Cristiana ('84-85) qui tutti confluiti. Dario si aggiunge così agli altri animatori Natale Andreoletti, Angela Fazio, Mauro Martoglio, Stefania Salamon (n.d.r.): tra i ragazzi da animare, ci sono alcuni ex-Naum. Anche Roberto, per sopraggiunti impegni, limita il suo servizio nel Naum.
Sarà Giovanna la nuova organizzatrice che con Andrea continuerà il lavoro. Anna Rita, compatibilmente ai suoi turni di lavoro, diventerà animatrice a tutti gli effetti.

Nessun commento: